Inizia nel migliore dei modi il cammino della Viterbese femminile nella Coppa regionale: al “Vittiglio” di Roma le ragazze di mister Artistico giocano una partita attenta e colpiscono con Palescandolo e Giudici, assicurandosi così i primi tre punti nel raggruppamento.

La gara è stata sostanzialmente sempre nelle mani delle padrone di casa, che hanno tenuto saldamente il controllo delle operazioni e lasciato pochissime iniziative offensive alla Lodigiani. Dopo diverse occasioni da gol fallite, di cui alcune davvero clamorose (un palo e una traversa colpiti su ottimi interventi del portiere della Lodigiani), il vantaggio delle gialloblu arriva al 3′ del secondo tempo, con il pezzo forte della casa di Flavia Palescandolo: colpo di testa a non lasciare scampo al portiere avversario su bel traversone di Claudia Genovesi.
Sempre nella ripresa, al 27′, il raddoppio: conclusione “alla Del Piero” di Carlotta Giudici che si accentra dalla sinistra e lascia partire un destro chirurgico che si infila sotto il sette del palo lontano.
Nel finale la Lodigiani cerca di uscire fuori dal guscio per riaprire la gara, ma senza successo. Nessun intervento di rilievo per Gala D’Errico, che tuttavia ha dato sicurezza a tutto il reparto con ottime uscite: purtroppo il portiere delle gialloblu è stato costretto ad uscire a pochi minuti dalla fine per un brutto intervento di un’avversaria in scivolata quando ormai il pallone era fra le sue mani.

«E’ stata una prova di grande maturità da parte delle ragazze – le parole di mister Artistico a fine gara – perché sono state brave e pazienti, e non si sono perse d’animo anche se il gol non arrivava all’interno di una gara combattuta e tirata sotto l’aspetto agonistico. Dal punto di vista del palleggio e del controllo del gioco invece non c’è stata partita, la Lodigiani ha badato esclusivamente a giocare di rimessa, anche se come immaginavo è una squadra decisamente diversa da quella che abbiamo affrontato in campionato. Sul 2-0 c’è stato un momento di appannamento, in cui la Lodigiani ha spinto un po’ di più, ma non è mai stata pericolosa. Ci portiamo a casa questa vittoria sicuramente meritata che ci dà morale e sprone per continuare su questa strada. Spero infine che per Gala D’Errico non si tratti di nulla di grave, attendiamo l’esito degli esami strumentali per saperne di più».

di Calcio in Rosa / Flavio Grisoli